Navigazione rapida (Accesskeys)

Navigazione lingue

Navigazione Breadcrumb

Pagina iniziale ... Novità & Infos
Avvio contenuto

Pagamento della rendita all’estero e rendita per figli e figlie

Stories

GODERMI LA PENSIONE NEL MIO PAESE, L’ITALIA, È SEMPRE STATO IL MIO SOGNO.


Nicola Bianchi, 1955, caposala
Content.Title

I MIEI FIGLI DEVONO POTER AVERE LA MIGLIORE FORMAZIONE POSSIBILE. ANCHE DOPO IL MIO PENSIONAMENTO.


Vincenzo Bianchi, 1955, ingegnere meccanico

Dopo 30 anni in Svizzera Nicola torna nel suo paese, l’Italia, come pensionato. 

 

CIAO

Pagamento della rendita all’estero

Far calcolare la rendita in anticipo

Nicola ha fatto i suoi programmi e cinque anni fa, a 60 anni, ha richiesto un calcolo preventivo gratuito della rendita alla sua Cassa di compensazione. La sua rendita di vecchiaia futura è calcolata sulla base della sua situazione personale, la durata contributiva ed il reddito percepito fino al momento della richiesta. La situazione è piuttosto buona e Nicola ha risparmiato per il suo rientro in Italia.

Richiesta di rendita con quattro mesi di anticipo

Quattro mesi prima del termine per il beneficio della rendita, Nicola invia il formulario compilato e firmato alla sua Cassa di compensazione. Così potrà beneficiare puntualmente della rendita a partire dal primo mese di diritto.

Cambiamento di competenza

Prima che Nicola parta per il sud, deve informare la sua Cassa di compensazione, che provvederà ad inviare il suo incarto alla Cassa svizzera di compensazione a Ginevra (CSC), che provvederà a pagare la sua rendita in Italia.

ATTENZIONE! Nessun diritto a prestazioni supplementari

In Italia Nicola non avrà diritto a nessun altra prestazione dell’AVS, come ad esempio assegno per grandi invalidi, mezzi ausiliari o prestazioni complementari. Queste prestazioni speciali sono accordate solamente alla persone residenti in Svizzera.


Vincenzo è molto fiero dei suoi figli. La sua figlia più giovane, Valentina, ha 22 anni ed è a metà dei suoi studi.

 

RENDITA PER FIGLI E FIGLIE

Al massimo fino a 25 anni

Rendita complementare per giovani adulti in formazione

Fino a quando Valentina avrà terminato i suoi studi, Vincenzo la sosterrà in tutti i modi. Per
questo riceve una rendita per figli fino a quando terminerà gli studi, al massimo però fino all’età di 25 anni. Valentina studierà ancora per due anni, per questo periodo Vincenzo avrà diritto, oltre alla sua rendita di vecchiaia anche una rendita per figli. Questa ammonta al 40 % della rendita di vecchiaia.

Nessun diritto alla rendita per figli in caso di anticipo o rinvio della rendita

Se Vincenzo avesse deciso di beneficiare della sua rendita prima dell’età di riferimento di 65 anni, oppure di rinviarla, non avrebbe avuto diritto ad una rendita per figli per sua figlia.

 

Questo potrebbe interessarsi