Navigazione rapida (Accesskeys)

Navigazione lingue

Avvio contenuto

Stati terzi

Con quali stati la Svizzera ha stipulato una convenzione di sicurezza sociale?

La Svizzera ha negoziato delle convenzioni di sicurezza sociale con numerosi Stati. Queste convenzioni sono determinanti per la coordinazione dei sistemi della sicurezza sociale.

Con tutti gli altri Stati non esiste alcuna convenzione d'assicurazione sociale.

Quali sono le disposizioni vigenti per gli assicurati in stati senza convenzione di sicurezza sociale?

Le cittadine ed i cittadini svizzeri come pure i cittadini di uno Stato membro dell'UE o dell'AELS che lasciano la Svizzera, non sono più assoggettati all'assicurazione obbligatoria. In certe situazioni possono mantenere l'assicurazione obbligatoria AVS/AI/IPG e l'AD:
  • attività per i datori di lavoro in Svizzera
  • cinque anni consecutivi d'assicurazione immediatamente prima del distacco all'estero
  • consenso del datore di lavoro
L'assicurazione obbligatoria AVS/AI/IPG e AD può continuare solamente mediante una richiesta scritta. La domanda dev'essere inoltrata alla cassa di compensazione del datore di lavoro al più tardi entro 6 mesi dal giorno in cui il salariato adempie le condizioni necessarie per il mantenimento dell'assicurazione obbligatoria AVS/AI/IPG e AD (dopo l'inizio dell'attività all'estero). Scaduto questo termine, non è più possibile mantenere l'assicurazione. La cassa di compensazione esamina se le condizioni per una continuazione dell'assicurazione sono adempiute ed emette una decisione soggetta ad opposizione.

Le mogli senza attività lucrativa domiciliate all'estero o i partners registrati non sono assicurati se non si annunciano personalmente. La domanda d'adesione dev'essere inoltrata al più tardi entro 6 mesi dalla partenza per l'estero presso la cassa di compensazione del partner attivo, in modo che l'assicurazione possa continuare senza interruzione.

Piè di pagina