Navigazione rapida (Accesskeys)

Navigazione lingue

Avvio contenuto

Prestazioni

Quale obiettivo persegue l'AI?

Integrazione prima della rendita.

L'obiettivo primario dell'assicurazione invalidità è di stimolare le persone invalide in modo tale che possano far fronte al proprio sostentamento completamente o in parte con le proprie forze e che possano condurre una vita il più possibile indipendente.

Quali prestazioni fornisce l'AI?

Anche le prestazioni dell'AI sono orientate conformemente a scopo "Integrazione prima della rendita":

  • Provvedimenti d'intervento tempestivo:
    prevengono problemi di salute sul posto di lavoro.
  • Provvedimenti d'integrazione:
    contribuiscono a mantenere o migliorare in modo duraturo e tangibile la capacità lavorativa.
  • Rendita d'invalidità:
    è ottenibile soltanto se i provvedimenti d'integrazione non erano efficaci o non lo erano nella misura auspicata.
  • Assegni per grandi invalidi:
    sostengono le persone invalide che devono ricorrere all'aiuto di terzi.

Qual'è lo scopo dell’intervento tempestivo?

Mantenere il posto di lavoro o reinserirsi rapidamente nel processo lavorativo.

Per raggiungere questo scopo sono previsti i seguenti provvedimenti:

  • adeguamenti del posto di lavoro
  • corsi di formazione
  • collocamento, orientamento professionale
  • riabilitazione socio-professionale
  • provvedimenti di occupazione

I beneficiari delle prestazioni AI hanno obbligo contributivo?

Sì.

Anche chi riceve prestazioni AI deve continuare a versare i contributi AVS/AI e IPG fino al raggiungimento dell'età di pensionamento. Se i titolari di una rendita AI non percepiscono più nessun salario devono annunciarsi come persone senza attività lucrativa, presso la Cassa di compensazione cantonale del proprio domicilio, affinché il loro obbligo contributivo possa essere soddisfatto anche in avvenire. Se ciò non avviene, c'è il rischio di una lacuna contributiva. La futura rendita AVS può, di conseguenza, essere ridotta.

Piè di pagina